Catalogo

I benefici del consumo del vino rosso sulla salute sono molteplici. Tra questi, c’è la protezione dei denti e delle gengive dai batteri e dall’insorgere di disturbi come le carie, la placca dentale e la parodontite o piorrea, malattia gengivale che, nel casi più seri, può portare fino alla perdita dei denti.

La funzione di prevenzione dai disturbi del cavo orale è stata confermata da uno studio condotto dall’équipe di M. Victoria Moreno-Arribas presso l’Instituto de Investigación en Ciencias de la Alimentación (CIAL) di Madrid e pubblicato sulla rivista Journal of Agricultural and Food Chemistry (JAFC) dell’American Chemical Society (ACS). L’azione protettiva del cavo orale è possibile grazie alla presenza, nel vino rosso, di polifenoli che impediscono ai batteri di colpire i denti e il tessuto gengivale. Si tratta dell’acido caffeico e dell’acido cumarico, i quali riducono la capacità dei batteri di attaccare le cellule bersaglio. I ricercatori hanno inoltre scoperto che parte di queste azioni vanno attribuite ai metaboliti che si formano quando nella bocca comincia il processo digestivo dei polifenoli del vino.

I benefici sul benessere del cavo orale si vanno quindi ad aggiungere ai già numerosi vantaggi del consumo (moderato) del vino, come la capacità di migliorare l’umore, di contrastare la stanchezza e di proteggere il sistema cardiocircolatorio.

2018-04-06T17:27:32+00:005 marzo, 2018|News|